Dizionario Giuridico    Dizionario Economico    Dizionario di Contabilità e Finanza    Dizionario del Condominio    Dizionario di Diritto Canonico ed Ecclesiastico    Dizionario dell'Unione Europea    Dizionario Storico-Giuridico Romano    Dizionario Storico del Diritto Italiano ed Europeo    Dizionario della Filosofia Politica    Dizionario di Scienze Psicologiche   
Caricamento immagini in corso...
loading
62 Manuale del Consulente del Lavoro <br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 XIV, pag. 1536 € 60,00</span> IP2 Ipercompendio Diritto Pubblico e Costituzionale<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 IX, pag. 256 € 15,00</span> 11/2 Compendio di Diritto Pubblico<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 XVII, pag. 368 € 18,00</span> 2/3 Schemi & Schede di Diritto Pubblico e Costituzionale<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2018 VIII, pag. 224 € 13,00</span> 506/8B Codice dei Contratti Pubblici<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2017 IV, pag. 640 € 19,00</span>
Kasko
Kibbutz
Know-how


Tutte le voci sono tratte dal Nuovo Dizionario Giuridico

A
B
C
D
E
F
G
N
O
P
Q
R
S
T
H
I
J
K
L
M
U
V
W
X
Y
Z
Consulta gratuitamente i nostri dizionari:
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Dizionario Giuridico
Generalità [della norma giuridica] (d. pubbl.)
È uno dei caratteri della norma giuridica, normalmente accostata in un unico binomio all'altra caratteristica dell'astrattezza; con il termine (—) si indica la idoneità della norma giuridica ad essere applicata ad una serie indistinta di casi, a regolare, cioè, categorie di fatti o di comportamenti, senza riferimento a situazioni o soggetti determinati.
La (—) deve essere intesa sotto un profilo spaziale (la norma vale per tutti gli individui indistintamente) e sotto un profilo temporale (ogni qual volta si verifica una situazione corrispondente ad una determinata fattispecie, la norma deve essere applicata). Pertanto, non presentano il requisito della (—) le leggi per le quali, già all'atto dell'approvazione, è possibile individuare preventivamente il soggetto o i soggetti che ne godranno i benefici o ne subiranno maggiormente le conseguenze La (—) e l'astrattezza non sono caratteri immutabili, ma sono suscettibili di una certa graduazione: si pensi alle disposizioni transitorie, che regolano il passaggio dalla vecchia alla nuova disciplina e presuppongono cerchie ristrette di situazioni e di destinatari in via di esaurimento; alle norme retroattive, che incidono su rapporti pregressi; alle norme eccezionali, che derogano ai principi di leggi generali e per questo sono destinate ad applicazioni limitate e circoscritte.