Dizionario Giuridico    Dizionario Economico    Dizionario di Contabilità e Finanza    Dizionario del Condominio    Dizionario di Diritto Canonico ed Ecclesiastico    Dizionario dell'Unione Europea    Dizionario Storico-Giuridico Romano    Dizionario Storico del Diritto Italiano ed Europeo    Dizionario della Filosofia Politica    Dizionario di Scienze Psicologiche   
Caricamento immagini in corso...
loading
C101 KIT Codice Civile esteso (CM1) + Codice Penale esteso (CM3)<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 , pag. 2386 + 1824 € 170,00</span> CM1 Codice Civile Esteso<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 VIII, pag. 2386 € 88,00</span> 511/1 Quattro Codici Editio Minor - Civile e Procedura Civile - Penale e Procedura Penale<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >Settembre 2019 XVI, pag. 1824 € 26,00</span> 54/4 Costruire un Atto Giudiziario Civile e Penale<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 IX, pag. 384 € 30,00</span> C100 Kit Codice Civile (C1) + Codice Penale (C3) - Annotati con la Giurisprudenza<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 , pag. 3520 + 1984 € 140,00</span> 504/1 Codice Civile e leggi complementari (Editio minor)<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >Settembre 2019 XXXIX, pag. 1760 € 16,00</span>
Quadri
Qualifica
Qualificazione giuridica
Qualità
Qualità internazionali
Qualità soggettive
Quanti minoris
Quantità
Quantum
Quasi possesso
Quasi reato
Quasi usufrutto
Querela
Questionario fiscale
Questione
Questore
Questori
Quiescenza
Quietanza
Quod nullum est, nullum producit effectum
Quorum
Quota
Quotazione di borsa


Tutte le voci sono tratte dal Nuovo Dizionario Giuridico

A
B
C
D
E
F
G
N
O
P
Q
R
S
T
H
I
J
K
L
M
U
V
W
X
Y
Z
Consulta gratuitamente i nostri dizionari:
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Dizionario Giuridico
Genocidio (d. internaz.)
Secondo la definizione contenuta nella Convenzione del 9 dicembre 1948, e ripresa dall'art. 6 dello Statuto della Corte penale internazionale, per (—) deve intendersi qualunque atto posto in essere con il preciso obiettivo di distruggere, in tutto o in parte, un gruppo etnico, razziale, nazionale o religioso. Costituiscono atti di (—):
— l'uccisione dei membri del gruppo;
— le gravi lesioni fisiche o mentali inflitte ai membri del gruppo;
— la sottoposizione a condizioni di vita che comportano l'eliminazione totale o parziale del gruppo;
— l'imposizione di misure volte a prevenire le nascite all'interno del gruppo;
— il trasferimento forzato dei bambini da un gruppo all'altro.
Il crimine di (—) è contemplato anche dal Progetto di articoli sulla responsabilità internazionale dello Stato, che all'articolo 19 lo pone tra i crimini internazionali con tutte le conseguenze che ciò comporta.
La L. 962/1967 ha sanzionato una serie di condotte che, seppure variamente articolate, hanno in comune la finalità di determinare la distruzione, in tutto o in parte, di un gruppo nazionale, etnico, razziale o religioso (atti diretti a commettere genocidio; deportazione a fine di genocidio; atti diretti a commettere genocidio mediante limitazione delle nascite e sottrazione di minori; imposizione di marchi o segni distintivi; accordo per commettere genocidio; pubblica istigazione e apologia). La ratio di tale legge è quella di tutelare le entità soggettive dotate di caratteri unitari che le rendano individuabili in quanto tali. In particolare, per gruppo nazionale, etnico, razziale o religioso deve intendersi una compagine strutturata e ben individuata, la quale si fondi su elementi culturali comuni costituiti da credenze religiose, ovvero da identici valori di storia, di lingua o di origini.
Con la legge 205/1993 (legge Mancino) è stato previsto che il giudice, nell'emettere una sentenza di condanna per uno dei reati previsti dalla legge 962/1967, può disporre sanzioni accessorie, che comprendono l'obbligo di prestare un'attività non retribuita a favore della collettività per finalità sociali o di pubblica utilità; l'obbligo di rientrare nella propria abitazione o in altro luogo di privata dimora entro un'ora determinata e di non uscirne prima di altra ora prefissata, per un periodo non superiore a un anno; la sospensione della patente di guida, del passaporto e di documenti di identificazione validi per l'espatrio per un periodo non superiore a un anno, nonché il divieto di detenzione di armi proprie di ogni genere; il divieto di partecipare, in qualsiasi forma, ad attività di propaganda elettorale per le elezioni politiche o amministrative successive alla condanna, e comunque per un periodo non inferiore a tre anni.