Dizionario Giuridico    Dizionario Economico    Dizionario di Contabilità e Finanza    Dizionario del Condominio    Dizionario di Diritto Canonico ed Ecclesiastico    Dizionario dell'Unione Europea    Dizionario Storico-Giuridico Romano    Dizionario Storico del Diritto Italiano ed Europeo    Dizionario della Filosofia Politica    Dizionario di Scienze Psicologiche   
Caricamento immagini in corso...
loading
17/4 Compendio di Storia del Diritto Romano<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2020 V, pag. 288 € 15,00</span> 21/2 Compendio di Isitituzioni di Diritto Romano<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2020 VI, pag. 256 € 18,00</span> 21/3 Schemi & Schede di Istituzioni di Diritto Romano<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2018 III, pag. 160 € 10,00</span> 583 Dizionario Giuridico Romano<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2017 VI, pag. 560 € 15,00</span> 21 Il nuovo Manuale di Istituzioni di Diritto Romano<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2016 VII, pag. 528 € 22,00</span> 17 Il nuovo Manuale di Storia del Diritto Romano (Diritto pubblico romano)<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2016 V, pag. 272 € 20,00</span> IP9 Ipercompendio Istituzioni di Diritto Romano<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2016 III, pag. 240 € 10,00</span> W18 Storia del Diritto Medioevale e Moderno<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2013 II, pag. 160 € 10,00</span>
Nessuna voce con la lettera X


A
B
C
D
E
F
G
N
O
P
Q
R
S
T
H
I
J
K
L
M
U
V
W
X
Y
Z
Consulta gratuitamente i nostri dizionari:
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Dizionario Storico del Diritto Italiano ed Europeo
Aventino

Nome di uno dei sette colli di Roma. Nel 456 a.C. fu concesso alla plebe. Nel III o II secolo a.C. venne incluso nelle mura della città. Il suo territorio, dichiarato ager publicus, fu considerato luogo religioso e destinato a sede di numerosi templi, tra cui quello di Diana (innalzato dalla lega dei popoli latini), di Giunone Regina e della Libertà. Sull’(—) si ritiravano i plebei quando insorgevano contro l’oligarchia patrizia.
• (—) (secessione dell’)
Denominazione assunta nel giugno del 1924 dalle opposizioni antifasciste che, in segno di protesta contro il regime [vedi Fascismo], disertarono le sedute parlamentari all’indomani dell’assassinio del deputato socialista riformista Giacomo Matteotti, invocando il ripristino dell’autorità della legge.
L’azione, tuttavia, non ebbe riscontro nell’opinione pubblica: l’indifferenza del re Vittorio Emanuele III ed il concomitante miglioramento della situazione economica del Paese permisero al governo fascista di ignorare questo tipo di opposizione e di ottenere dal sovrano la conferma della fiducia.