Dizionario Giuridico    Dizionario Economico    Dizionario di Contabilità e Finanza    Dizionario del Condominio    Dizionario di Diritto Canonico ed Ecclesiastico    Dizionario dell'Unione Europea    Dizionario Storico-Giuridico Romano    Dizionario Storico del Diritto Italiano ed Europeo    Dizionario della Filosofia Politica    Dizionario di Scienze Psicologiche   
Caricamento immagini in corso...
loading
17/4 Compendio di Storia del Diritto Romano<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2020 V, pag. 288 € 15,00</span> 21/2 Compendio di Isitituzioni di Diritto Romano<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2020 VI, pag. 256 € 18,00</span> 21/3 Schemi & Schede di Istituzioni di Diritto Romano<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2018 III, pag. 160 € 10,00</span> 583 Dizionario Giuridico Romano<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2017 VI, pag. 560 € 15,00</span> 21 Il nuovo Manuale di Istituzioni di Diritto Romano<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2016 VII, pag. 528 € 22,00</span> 17 Il nuovo Manuale di Storia del Diritto Romano (Diritto pubblico romano)<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2016 V, pag. 272 € 20,00</span> IP9 Ipercompendio Istituzioni di Diritto Romano<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2016 III, pag. 240 € 10,00</span> W18 Storia del Diritto Medioevale e Moderno<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2013 II, pag. 160 € 10,00</span>
Faderfio
Faida
Falcidia
Fallacia naturalistica
Famiglia
Famiglia [patto di]
Famulato
Fara
Fas
Fascio littorio
Fascismo
Fascismo [apologia di]
Fasti
Febronianismo
Fedecommesso
Federalismo
Federalismo fiscale
Federico I di Hohenstaufen
Federico II di Svevia
Felino Sandeo
Fellonìa
Ferdinando I di Borbone
Ferdinando II d’Aragona
Ferdinando IV re di Napoli
Ferrara
Festuca
Feudalesimo
Feudatario
Feudo
Feudo oblato
Feudorum libri
Fictio iuris
Fida
Fideismo
Fideiussione
Fidelitas
Fidepromìssio (o fideipromissio)
Fides
Fiducia
Fieschi Sinibaldo de’
Filangieri Gaetano
Finaide
Fiqt
Fisco
Fiscus Caesaris
Fisiocratici
Flàmine
Floro di Lione
Fodro
Foederati
Foederis casus
Foedus
Fondazione
Fonti del diritto
Formalismo giuridico
Fòrmula
Formulae ad librum papiensem
Formulari notarili
Formularium florentinum
Fortescue John
Fraglie
Fragmenta Augustodunènsia
Fragmenta Gaudenziana
Fragmenta Vaticàna
Frammento parigino
Francesco Accolti
Francesco Zabarella
Franchi
Franconia
Fredus
Frodi pie
Frutti
Fueros



A
B
C
D
E
F
G
N
O
P
Q
R
S
T
H
I
J
K
L
M
U
V
W
X
Y
Z
Consulta gratuitamente i nostri dizionari:
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Dizionario Storico del Diritto Italiano ed Europeo
Lex fundamentalis

Legge di rango superiore [vedi Constitutio] che fonda la sua maggiore forza rispetto alla norma comune (nòmos) su una duplice preminenza:
filosofica: in quanto espressione di princìpi generali, non transeunti, universali e inviolabili [vedi Diritto naturale];
religiosa: perché è considerata un punto di coincidenza tra legge degli uomini e legge di Dio che, tra l’altro, legittimava il potere carismatico del sovrano.
La (—) sancisce spesso il compromesso tra forze politiche dominanti (così, ad esempio, la Magna charta del 1215 che fissò in forma scritta il raggiunto accordo tra corona e baroni in Inghilterra).
La (—) fa discendere la sua superiorità soprattutto da motivazioni storiche, necessarie per suggellare in forma scritta una consuetudine radicata e irreversibile. Il giureconsulto britannico Henry Bracton (1250) considera la (—) al di sopra della volontà del sovrano affermando che “il Re ha Dio sopra di lui … e poi la legge che lo ha fatto Re!” e significando cioè che la prassi istitutiva della Corona è sottratta alla volontà del sovrano. Altri esempi di (—) sono la Bolla d’oro [vedi] emanata dall’imperatore Carlo IV, il Konungabalk che è lo statuto fondamentale della Svezia, la Petition of Rights (1628), l’Habeas Corpus [vedi] del 1679, il Bill of Rights [vedi] del 1689 e successive forme di covenant (contratti tra diverse forze sociali).
Nel corso del XVIII secolo, con l’affermarsi dell’autorità del Parlamento, la forza della (—) è stata considerata come il riflesso di tale istituzione sovrana. Istituzione che, allorché si è affermato il principio del contratto sociale [vedi Contrattualismo] è stata indissolubilmente legata alla riconosciuta superiorità della volontà popolare, considerata come effettivo fondamento della sovranità [vedi].