Dizionario Giuridico    Dizionario Economico    Dizionario di Contabilità e Finanza    Dizionario del Condominio    Dizionario di Diritto Canonico ed Ecclesiastico    Dizionario dell'Unione Europea    Dizionario Storico-Giuridico Romano    Dizionario Storico del Diritto Italiano ed Europeo    Dizionario della Filosofia Politica    Dizionario di Scienze Psicologiche   
Caricamento immagini in corso...
loading
21/2 Compendio di Isitituzioni di Diritto Romano<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2020 VI, pag. 256 € 18,00</span> 21/3 Schemi & Schede di Istituzioni di Diritto Romano<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2018 III, pag. 160 € 10,00</span> 583 Dizionario Giuridico Romano<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2017 VI, pag. 560 € 15,00</span> 21 Il nuovo Manuale di Istituzioni di Diritto Romano<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2016 VII, pag. 528 € 22,00</span> 17 Il nuovo Manuale di Storia del Diritto Romano (Diritto pubblico romano)<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2016 V, pag. 272 € 20,00</span> IP9 Ipercompendio Istituzioni di Diritto Romano<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2016 III, pag. 240 € 10,00</span> 17/4 Compendio di Storia del Diritto Romano<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2014 IV, pag. 288 € 17,00</span> W18 Storia del Diritto Medioevale e Moderno<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2013 II, pag. 160 € 10,00</span>
Machiavelli Niccolò
Machiavellismo
Maggiorasco
Maggiordomo di corte
Magìster officiòrum
Magna charta libertatum
Magna Curia
Magna Glossa
Magnati
Mallum
Mano regia
Manomorta
Mantova
Marca
Marciano (Elio)
Marcomanni
Mare clausum
Mare libero
Marino da Caramanico
Marsilio da Padova
Martino (Gosia)
Member of Parliament
Merovingi
Milano
Missi dominici
Modena e Reggio
Modestino (Erennio)
Monarchia
Monarcomachi
Mondualdo
Monte Napoleone
Montesquieu Charles-Louis de Secondat de
Morale e diritto
Morgengabe
Mos gallicus
Mos italicus
Mundeburdio (o mundeburdium)
Mundio (o mundium)
Murat Gioacchino
Muratori Ludovico Antonio



A
B
C
D
E
F
G
N
O
P
Q
R
S
T
H
I
J
K
L
M
U
V
W
X
Y
Z
Consulta gratuitamente i nostri dizionari:
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Dizionario Storico del Diritto Italiano ed Europeo
Milano [ducato di]

Stato costituto il 5 settembre 1395, eretto in ducato dall’imperatore Venceslao (1361-1419) per Gian Galeazzo Visconti (1351-1402). In tal modo ebbe fine l’autonomia dei comuni che già costituivano lo Stato di Milano.
Nel 1397 assunse anche la denominazione di ducato di Lombardia e comprese la parte centro-settentrionale della pianura padana: inizialmente Milano, Brescia, Cremona, Pavia, Como, Novara, Vercelli, Bobbio, Tortona, Lodi, Reggio, Parma, Piacenza, Crema, Soncino, Verona, Vicenza, Borgo S. Donnino, Feltre, Pontremoli, Belluno, Sarzana e Bassano. Tuttavia, la politica espansionistica di Gian Galeazzo ampliò il (—) dalle Alpi centrali a Bologna e dagli Appennini a Belluno. Con lui e con i suoi successori parve aspirare a divenire Stato nazionale, giungendo fino a Genova, Pisa, Siena, Spoleto e minacciando la stessa Firenze.
Con l’improvvisa morte di Gian Galeazzo l’unificazione politica del (—) fu messa in crisi. Seguì un lungo periodo di guerre e di anarchia, che ebbe fine con il nuovo duca Filippo Maria (1412-1447). Alla morte di questi si estinse la linea ducale dei Visconti. Con il passaggio agli Sforza (1450) il (—) conobbe un periodo di mirabile floridezza. La prosperità del (—) e la minaccia di ulteriori conquiste destarono preoccupazioni naturali negli Stati limitrofi; dopo estenuanti guerre, Venezia con la pace di Lodi (1454) estese le sue conquiste di terraferma fino all’Adda e la Confederazione svizzera s’impadronì della Valle Leventina (1474) e di Bellinzona.
Le manovra di Lodovico Sforza detto il Moro (1452-1508), provocando la discesa in Italia di Carlo VIII di Francia (1470-1498) aprirono il disastroso periodo delle lotte tra Spagna e Francia e il (—) divenne preda degli stranieri (in tale periodo si ebbero due brevi restaurazioni sforzesche tra il 1512 e il 1535). Nel 1535, alla morte di Francesco II Sforza, Carlo V d’Asburgo [vedi] assorbì il (—) nei possedimenti degli Asburgo, conferendo il titolo ducale al figlio Filippo II (1527-1598).
Estintasi la dinastia degli Asburgo di Spagna e conclusasi la guerra di successione spagnola (1701-1714), il (—) entrò nel 1714 nell’orbita degli Asburgo d’Austria, subendo notevoli limitazioni territoriali a vantaggio del Piemonte.