Dizionario Giuridico    Dizionario Economico    Dizionario di Contabilità e Finanza    Dizionario del Condominio    Dizionario di Diritto Canonico ed Ecclesiastico    Dizionario dell'Unione Europea    Dizionario Storico-Giuridico Romano    Dizionario Storico del Diritto Italiano ed Europeo    Dizionario della Filosofia Politica    Dizionario di Scienze Psicologiche   
Caricamento immagini in corso...
loading
54A/13 I Quaderni del praticante Avvocato - Diritto Internazionale Privato e Processuale<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 X, pag. 192 € 16,00</span> 47/6 Le Politiche dell'Unione europea<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 XI, pag. 272 € 18,00</span> 47 Manuale di Diritto dell'Unione europea<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 XXVI, pag. 512 € 30,00</span> 45/1 Compendio di Diritto Internazionale Privato e Processuale<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 XX, pag. 288 € 20,00</span> 47/4 Compendio di Diritto dell'Unione europea<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 XIX, pag. 368 € 22,00</span> 46/8 Compendio di Diritto Internazionale<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2018 VI, pag. 304 € 19,00</span> 328/13 89 Funzionari Amministrativi ASPAL - Manuale completo<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2018 , pag. 1104 € 38,00</span>
Maastricht
Mac Dougall
Maggioranza qualificata
Maggioranza semplice
Maghreb
Malta
Mansholt
Mansholt Sicco Leendert
MAP 2000
Marcatura CE
Marchio comunitario
Marine Science and Technology
Marshall
Mashreq
MAST
Matthaeus
MEC
Meccanismo Europeo per le Tecnologie
MED-Campus
MED-Interprise
MED-Invest
MED-Media
MED-Partenariato
MED-Urbs
MEDA
MEDA-Democrazia
Media
Mediatore europeo
Mediterranean Actions
Mediterraneo e Medio Oriente
Mercato comune
Mercato comune bancario
Mercato interno
Mercato unico
Merce
MERCOSUR
Messina
MET
Metodo comunitario
Metodo della triangolazione
Metodo intergovernativo
Microimpresa
Microstati
Minoranza di blocco
MIRIAM
MISEP
Missioni di Petersberg
MISSOC
Misura d’effetto equivalente
Misure di salvaguardia e protezione
Mitterand François
MLIS
Model scheme for information on rural development initiatives and agriculture markets
Modernizzazione dell’Amministrazione e del Personale
Monaco
Mondializzazione
Moneta scritturale
Moneta unica europea
Monetary Union Member State
Monnet Jean
Monopolio nazionale
Motivazione degli atti comunitari
Mozione di censura
Multilingual Information Society
MUMS
Mutual Information System on Employment Policies
Mutual Information System on Social Protection
Mutuo riconoscimento
Mutuo riconoscimento dei titoli di studio




Se hai apprezzato il nostro dizionario online, puoi acquistare
LX47 Lexicon di Diritto dell'Unione Europea

A
B
C
D
E
F
G
N
O
P
Q
R
S
T
H
I
J
K
L
M
U
V
W
X
Y
Z
Consulta gratuitamente i nostri dizionari:
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Dizionario dell\'Unione Europea
Malta

Nel 1964 l’isola conquistò l’indipendenza dal dominio britannico e nel 1974 fu proclamata la repubblica. Il paese, che è rimasto membro del Commonwealth, fa parte anche dell’ONU (v.) e del Consiglio d’Europa (v.) ed ha preso parte alla Conferenza sulla sicurezza e la cooperazione in Europa (v. CSCE).
Nel 1970 Malta stipulò un accordo di associazione (v.) con la Comunità, che precludeva ad un ingresso a pieno titolo nell’arco di pochi anni. L’accordo fu tuttavia congelato dal governo laburista insediatosi nel 1971 e particolarmente restio al progetto comunitario.
Il partito nazionalista, più favorevole ad un ingresso nella Comunità e al potere dal 1987, decise di inoltrare il 16 luglio 1990 una vera e propria istanza di adesione (v.) alla Comunità.
Esaminando la richiesta la Comunità individuò tre ordini di problemi: economici, istituzionali e politici. L’economia maltese, infatti, si fondava su piccolissime aziende ed il settore pubblico impiegava circa il 40% della forza lavoro. Il principale problema politico, invece, era che i partiti rimanevano sostanzialmente divisi sulla partecipazione di Malta ed in una situazione del genere sembrava difficile che si potesse aggregare quel consenso indispensabile per intraprendere le riforme necessarie. Inoltre la Costituzione dichiara che Malta è uno Stato neutrale che persegue attivamente la pace, che attua una politica di non allineamento e rifiuta di partecipare ad ogni alleanza militare. Una modifica della Costituzione, in vista della completa adesione, avrebbe necessitato di un consenso molto ampio (due terzi della Camera) che, all’epoca, era improbabile raggiungere. Il procedimento non ebbe comunque alcun seguito ed i rapporti con la Comunità continuarono ad essere regolati sulla base del precedente accordo di associazione.
Ciò almeno fino all’ottobre 1996 quando il partito laburista, ritenendo più proficuo stabilire una sorta di partenariato contrattuale con l’Europa piuttosto che aderire formalmente, ritirò la candidatura.
Nel settembre 1998 un nuovo capovolgimento politico porta al potere il partito nazionalista che, a nemmeno un mese dalla sua vittoria, decide di accelerare il processo di adesione riattivando formalmente la domanda congelata nel 1996.
Sulla base della valutazione positiva dei progressi compiuti dal governo maltese, il Consiglio europeo, riunito ad Helsinki il 10 e 11 dicembre 1999, ha deciso di convocare una conferenza intergovernativa bilaterale nel febbraio 2000, per avviare i negoziati sulle condizioni per l’adesione di Malta all’Unione.