Dizionario Giuridico    Dizionario Economico    Dizionario di Contabilità e Finanza    Dizionario del Condominio    Dizionario di Diritto Canonico ed Ecclesiastico    Dizionario dell'Unione Europea    Dizionario Storico-Giuridico Romano    Dizionario Storico del Diritto Italiano ed Europeo    Dizionario della Filosofia Politica    Dizionario di Scienze Psicologiche   
Caricamento immagini in corso...
loading
54A/13 I Quaderni del praticante Avvocato - Diritto Internazionale Privato e Processuale<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 X, pag. 192 € 16,00</span> 47/6 Le Politiche dell'Unione europea<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 XI, pag. 272 € 18,00</span> 47 Manuale di Diritto dell'Unione europea<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 XXVI, pag. 512 € 30,00</span> 45/1 Compendio di Diritto Internazionale Privato e Processuale<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 XX, pag. 288 € 20,00</span> 47/4 Compendio di Diritto dell'Unione europea<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 XIX, pag. 368 € 22,00</span> 46/8 Compendio di Diritto Internazionale<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2018 VI, pag. 304 € 19,00</span> 328/13 89 Funzionari Amministrativi ASPAL - Manuale completo<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2018 , pag. 1104 € 38,00</span>
Maastricht
Mac Dougall
Maggioranza qualificata
Maggioranza semplice
Maghreb
Malta
Mansholt
Mansholt Sicco Leendert
MAP 2000
Marcatura CE
Marchio comunitario
Marine Science and Technology
Marshall
Mashreq
MAST
Matthaeus
MEC
Meccanismo Europeo per le Tecnologie
MED-Campus
MED-Interprise
MED-Invest
MED-Media
MED-Partenariato
MED-Urbs
MEDA
MEDA-Democrazia
Media
Mediatore europeo
Mediterranean Actions
Mediterraneo e Medio Oriente
Mercato comune
Mercato comune bancario
Mercato interno
Mercato unico
Merce
MERCOSUR
Messina
MET
Metodo comunitario
Metodo della triangolazione
Metodo intergovernativo
Microimpresa
Microstati
Minoranza di blocco
MIRIAM
MISEP
Missioni di Petersberg
MISSOC
Misura d’effetto equivalente
Misure di salvaguardia e protezione
Mitterand François
MLIS
Model scheme for information on rural development initiatives and agriculture markets
Modernizzazione dell’Amministrazione e del Personale
Monaco
Mondializzazione
Moneta scritturale
Moneta unica europea
Monetary Union Member State
Monnet Jean
Monopolio nazionale
Motivazione degli atti comunitari
Mozione di censura
Multilingual Information Society
MUMS
Mutual Information System on Employment Policies
Mutual Information System on Social Protection
Mutuo riconoscimento
Mutuo riconoscimento dei titoli di studio




Se hai apprezzato il nostro dizionario online, puoi acquistare
LX47 Lexicon di Diritto dell'Unione Europea

A
B
C
D
E
F
G
N
O
P
Q
R
S
T
H
I
J
K
L
M
U
V
W
X
Y
Z
Consulta gratuitamente i nostri dizionari:
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Dizionario dell\'Unione Europea
Metodo comunitario

Espressione con la quale si indica il procedimento istituzionale che utilizza i meccanismi tipici del primo pilastro (v.) dell’Unione europea, vale a dire le procedure proprie delle tre Comunità istituite negli anni ’50.
A differenza del metodo intergovernativo (v.) sul quale poggiano gli altri due pilastri dell’Unione europea (v.), tale sistema è fondato sul criterio dell’integrazione fra gli Stati membri e dispone degli strumenti legislativi e delle procedure definite dai trattati istitutivi della CECA, della CE e dell’Euratom.
Le Comunità europee, infatti, sono delle organizzazioni alquanto peculiari nel panorama delle organizzazioni internazionali (v.), dal momento che sono tra le poche organizzazioni alle quali gli Stati membri hanno effettivamente trasferito un fetta di sovranità, attribuendo contestualmente a degli organismi autonomi il potere di disciplinare le materie trasferite; questa caratteristica attribuisce alle Comunità il tipico carattere sovranazionale (v. Organizzazione sovranazionale) che le distingue dalle normali organizzazioni internazionali.
In quest’ultimo caso, infatti, gli Stati membri restano sempre i depositari dei veri e propri poteri decisionali. Difficilmente le organizzazioni internazionali sono dotate di poteri vincolanti nei confronti degli Stati aderenti, in quanto la cooperazione riposa sul più classico degli strumenti del diritto internazionale, vale a dire il trattato; è soltanto con quest’ultimo atto che i vari paesi esplicitano la loro volontà di obbligarsi a tenere un determinato comportamento.
A differenza dei trattati, invece, gli atti comunitari si impongono agli Stati membri in virtù delle disposizioni contenute nei trattati istitutivi; tale caratteristica è ulteriormente rafforzata dalla progressiva affermazione del principio del primato del diritto comunitario (v.).
I settori dove, tuttavia, gli Stati membri non hanno voluto trasferire completamente alle istituzioni comunitarie i loro poteri sovrani sono quelli della politica estera e della cooperazione giudiziaria in materia di affari interni. Per questi settori la cooperazione comunitaria continua a svolgersi secondo il classico schema negoziale delle organizzazioni internazionali (pur con delle peculiarità), riposando fondamentalmente sulla stipula di convenzioni internazionali che dovranno essere successivamente ratificate da ciascuno degli Stati membri. Per questo motivo in ambito comunitario si suole introdurre la distinzione tra settori in cui si applica il metodo intergovernativo, vale a dire il secondo ed il terzo pilastro, e quelli in cui i meccanismi decisionali sono quelli propri delle Comunità ed in cui si applica il metodo comunitario.