Dizionario Giuridico    Dizionario Economico    Dizionario di Contabilità e Finanza    Dizionario del Condominio    Dizionario di Diritto Canonico ed Ecclesiastico    Dizionario dell'Unione Europea    Dizionario Storico-Giuridico Romano    Dizionario Storico del Diritto Italiano ed Europeo    Dizionario della Filosofia Politica    Dizionario di Scienze Psicologiche   
Caricamento immagini in corso...
loading
45/1 Compendio di Diritto Internazionale Privato e Processuale<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 XX, pag. 288 € 20,00</span> 47/4 Compendio di Diritto dell'Unione europea<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 XIX, pag. 368 € 22,00</span> 47/6 Le Politiche dell'Unione europea<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2018 X, pag. 272 € 18,00</span> 46/8 Compendio di Diritto Internazionale<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2018 VI, pag. 304 € 19,00</span> 328/13 89 Funzionari Amministrativi ASPAL - Manuale completo<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2018 , pag. 1104 € 38,00</span> 54A/13 I Quaderni del praticante Avvocato - Diritto Internazionale Privato e Processuale<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2018 IX, pag. 192 € 15,00</span>
Abatement
ABE
Abuso di posizione dominante
Accesso ai documenti delle istituzioni
Accise
Accordi amministrativi
Accordi commerciali
Accordi con Stati terzi
Accordi di associazione
Accordi di Basilea
Accordi di cooperazione
Accordi di distribuzione
Accordi di partenariato
Accordi euromediterranei
Accordi europei
Accordi europei di cambio
Accordi misti
Accordi multifibre
Accordi tra imprese
Accordo di Blair-House
Accordo di Fontainebleau
Accordo di Schengen
Accordo di Stoccolma
Accordo interbancario sulla transizione dell’euro
Accordo intereuropeo dei pagamenti
Accordo interistituzionale
Accordo Monetario Europeo
Accordo quadro
Accordo sulla politica sociale
ACP
Acquis communautaire
Acquis di Schengen
Action Committee for a United States of Europe
ACUSE
Adattamento al diritto comunitario
Addestramento e istruzione professionale
Addizionalità
Adenauer Konrad
Adesione
AETS
African, Carribbean, Pacific
Agenda 2000
Agenzia europea per gli alimenti sicuri
Agenzia europea per gli armamenti
Agenzia Europea per la Valutazione dei Medicinali
Agenzia europea per l’ambiente
Agenzia europea per l’igiene e la sicurezza del lavoro
Agenzia Spaziale Europea
Agenzie comunitarie
Agricoltura
Aid to trade
Airbus
Aiuti di Stato alle imprese
Al Invest
ALFA
Allargamento
Alta autorità CECA
Altener
Alto rappresentante per la PESC
ALURE
Ambiente
AME
America Latina
Amérique Latine Formation Académique
Amérique Latine Utilization optimale des Ressources Enérgetiques
Ammenda
Ampliamento
Amsterdam
Andorra
Anti dumping
Antitrust
Appalti pubblici
Approfondimento
Arbitraggio cross-border
Area dell’euro
Area di libero scambio
Area monetaria
Arianna
Armonizzazione comunitaria
Armonizzazione fiscale
Arrotondamento
Arusha
ASEM
Asia
Asia-Europe meeting
Asia-invest
Asia-Urbs
Asilo politico
Assegnazione minima
Assemblea
Assemblea parlamentare del Consiglio d’Europa
Assicurazioni
Assise
Associazione
Associazione Bancaria per l’Euro
Associazione delle Camere di Commercio europee
Associazione per l’Unione Monetaria Europea
Asta a tasso fisso
Asta a tasso multiplo
Asta a tasso unico
Asta a tasso variabile
Asta standard
Asta veloce
Astensione costruttiva
Attestazione negativa
Atti atipici
Atti giuridici comunitari
Atti non vincolanti
Atti vincolanti
Attività ammesse al mutuo riconoscimento
Attività di primo livello
Attività di secondo livello
Attività non trasferibili
Atto finale di Helsinki
Atto Unico Europeo
Audiovisivi
AUE
AUME
Austria
Autonomia del diritto comunitario
Autorità garante della concorrenza e del mercato
Autorità monetaria
Avvocati senza frontiere
Avvocato europeo
Avvocato generale
Azione comune
Azione di annullamento
Azione di responsabilità extracontrattuale
Azione in carenza
Azione Robert Schuman
Azioni innovative




Se hai apprezzato il nostro dizionario online, puoi acquistare
LX47 Lexicon di Diritto dell'Unione Europea

A
B
C
D
E
F
G
N
O
P
Q
R
S
T
H
I
J
K
L
M
U
V
W
X
Y
Z
Consulta gratuitamente i nostri dizionari:
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Dizionario dell\'Unione Europea
Asilo politico artt. 61 e ss. Trattato CE

È il diritto concesso ad uno straniero di trovare rifugio nel territorio o presso una rappresentanza diplomatica di uno Stato terzo, qualora sia perseguitato o subisca discriminazioni per motivi politici, religiosi o razziali: finalità dell’istituto è quello di proteggere lo straniero e assicurargli un giudizio giusto ed equo, che non è garantito in patria.
Si può distinguere tra:
asilo diplomatico, quando il rifugio è concesso presso una sede diplomatica dello Stato all’estero;
asilo territoriale, quando è concesso asilo sul territorio di uno Stato.
In ambito comunitario non esistevano norme sulla politica dell’asilo che rientrava, così, nelle “questioni di interesse comune” agli Stati membri, oggetto di cooperazione intergovernativa (v.).
In questo settore il Consiglio poteva adottare, su iniziativa di qualsiasi Stato membro, azioni comuni (v.) e procedure di cooperazione per realizzare gli obiettivi dell’Unione. Su questa base giuridica il Consiglio ha adottato:
— la risoluzione sulle garanzie minime per le procedure di asilo, del 20 giugno 1995, che detta disposizioni per il rispetto della Convenzione di Ginevra del 1951, per assicurare il principio di “non respingimento”, le garanzie relative all’esame della domanda di asilo, delle procedure di ricorso, di revisione etc.;
— la risoluzione sulla ripartizione degli oneri tra gli Stati membri del 25 settembre 1995, riguardante l’accoglienza e il soggiorno in via temporanea degli sfollati in caso di conflitto armato, di guerra civile o anche quando queste persone hanno già lasciato il loro Stato d’origine per raggiungere uno Stato membro;
— la risoluzione sulle norme relative al trattamento dei cittadini di paesi terzi di età inferiore ai 18 anni non accompagnati, con particolare riferimento alle condizioni di accoglienza, soggiorno e reimpatrio, del 26 giugno 1997.
Il Trattato di Amsterdam ha poi raccolto la necessità di una disciplina comune e vincolante in materia di asilo introducendo il Titolo IV nel Trattato CE recante “visti, asilo, immigrazione ed altre politiche connesse con la libera circolazione delle persone” comunitarizzando (v. Comunitarizzazione), così, la materia in esame.
Questa necessità nasce dall’esigenza di tutelare il territorio comunitario (v.) provvedendo al controllo dei cittadini appartenenti a Stati terzi che richiedono asilo.
Inoltre il protocollo sull’asilo per i cittadini degli Stati membri dell’Unione europea (allegato al Trattato di Amsterdam), disciplina le modalità di ammissione da parte di uno Stato membro della domanda d’asilo presentata da un cittadino di un altro Stato membro.
Con questo Protocollo viene, nei fatti, preclusa ai cittadini comunitari la possibilità di richiedere asilo in un altro Stato membro se non in ipotesi eccezionali, vale a dire quando si ha:
— l’adozione, da parte dello Stato membro di cui il richiedente è cittadino, di misure che derogano nel suo territorio agli obblighi previsti dalla Convenzione per la salvaguardia dei diritti dell’uomo e delle libertà fondamentali;
— la violazione grave e persistente, da parte dello Stato membro di cui il richiedente è cittadino, dei diritti fondamentali dell’uomo (v. Diritti umani);
— la decisione unilaterale di uno Stato membro.
In ambito comunitario, ma al di fuori delle disposizioni del Trattato, il problema dello status dei rifugiati e della responsabilità dello Stato per l’esame della domanda d’asilo era già stato affrontato con la Convenzione di Schengen (v.) del 14 giugno 1985 agli artt. 28-38. Le disposizioni ivi contenute sono state poi superate dalle analoghe disposizioni contenute nella Convenzione di Dublino sull’asilo (v.) del 15 giugno 1990, stabilendo, nell’ambito della Comunità europea, le procedure per l’individuazione dello Stato membro responsabile del controllo delle frontiere e competente ad esaminare la domanda di asilo, accettandola o rifiutandola.