Dizionario Giuridico    Dizionario Economico    Dizionario di Contabilità e Finanza    Dizionario del Condominio    Dizionario di Diritto Canonico ed Ecclesiastico    Dizionario dell'Unione Europea    Dizionario Storico-Giuridico Romano    Dizionario Storico del Diritto Italiano ed Europeo    Dizionario della Filosofia Politica    Dizionario di Scienze Psicologiche   
Caricamento immagini in corso...
loading
526/A Concorso Scuola dell’Infanzia e Primaria - Manuale completo<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 III, pag. 800 € 44,00</span> PK35 Maturità Scienze Umane<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2015 , pag. 224 € 9,00</span> W23 Storia del Cinema<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2009 , pag. 128 € 8,00</span> W53 Sociologia dell'organizzazione<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2010 , pag. 128 € 8,00</span> W42 Psicologia Clinica<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2013 II, pag. 128 € 9,00</span> W43 Psicologia Sociale<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2013 II, pag. 128 € 9,00</span>
Sacks, Oliver
Sadismo
Sado-masochismo
Salienza
Sander
Satiriasi
Scala
Scarica
Scena primaria
Sceno-test
Schema corporeo
Schermo del sogno
Schizofasia
Schizofrenia
Schizoide
Scissione
Scomposizione
Scopofilia
Sdoppiamento della personalità

Seduzione
Segal, Hanna
Segnale
Segno
Semantica
Semiotica
Sensazione
Sensibilità
Sensitività
Senso
Sentimento
Separazione
Sessualità
Sessuologia
Setting
Sforzo
Sheldon, William Herbert
Silenzio
Simbiosi
Simbolizzazione
Simbolo
Simulazione
Sinapsi
Sincope
Sindrome
Skinner, Frederik
Sociometria
Sociopatia
Sociopatologia
Socioterapia
Soddisfacimento
Soglia
Sogno
Somatizzazione
Sonnambulismo
Sonno
Sonno
Sonno
Soppressione
Soprassalto
Sostituzione
Sottomissione
Sovrainterpretazione
Sovrapprendimento
Span di memoria
Sperimentale
Spontaneità
Spostamento
SSRI
Stadio
Standford-Binet
Stato epilettico
Stereotipia
Stimolo
Strati
Stress
Strutturalismo
Subconscio
Sublimazione
Subliminale
Suggestione
Suicidio
Suicidio assistito
Sumernage
Super-Io
Superiorità
Suzione
Svalutazione
Sviluppo
Sviluppo della coordinazione
Szondi



A
B
C
D
E
F
G
N
O
P
Q
R
S
T
H
I
J
K
L
M
U
V
W
X
Y
Z
Consulta gratuitamente i nostri dizionari:
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Dizionario di Scienze Psicologiche
Sviluppo della coordinazione [disturbo dello]
Afferisce al DSM-IV-R come unico disturbo psichiatrico infantile tra i disturbi delle capacità motorie. È caratterizzato da prestazioni nettamente inferiori all'atteso nelle attività che richiedono coordinazione motoria. Possono essere presenti un ritardo nell'acquisire le tappe motorie, difetti di scrittura, il lasciare cadere oggetti, senza però che lo sviluppo motorio sia globalmente compromesso. Per definizione, la compromissione non può essere spiegata da condizioni mediche, quali distrofia muscolare o altre malattie neuromuscolari (talora, sono, comunque, presenti sfumati segni neurologici). La valutazione è da porsi in relazione all'età cronologica e alla capacità intellettiva del bambino. L'impaccio motorio si associa nel bambino a disturbi dell'apprendimento, della comunicazione e disturbo da deficit di attenzione. La prevalenza è intorno al 6%. L'eziologia è sconosciuta, probabilmente multifattoriale (possibili predisposizioni organiche: ipossia, malnutrizione, basso peso alla nascita). Clinicamente, si manifesta già nella prima infanzia. La diagnosi viene fatta osservando il bambino nello svolgimento dei compiti che implicano coordinazione motoria grossolana (ad esempio, saltare, stare su un solo piede), fine (allacciarsi le scarpe) e occhio-mano (prendere una palla). I bambini non riescono a tenere gli oggetti e li lasciano cadere facilmente; la marcia è incerta. Nei bambini più grandi si evidenziano difficoltà nelle costruzioni di cubi e puzzle. La diagnosi differenziale è nei confronti dei disturbi organici, del ritardo mentale e dei disturbi generalizzati dello sviluppo. Sovente i punteggi ai test standard di intelligenza, ai test verbali e ai test specifici (Bender Gestalt Visual Motor Test, Frostig Movement Skills Tests Battery, Bruininks-Oseretsky Test of Motor Development) sono inferiori alla norma. La prognosi è in genere positiva, soprattutto nei casi con buon livello intellettivo. Il disturbo persiste nell'età adulta, con atteggiamenti goffi e compromissione scolastica e lavorativa. Le terapie si rifanno all'allenamento motorio percettivo, a tecniche neurofisiologiche di esercizio, alla tecnica Montessori e alle tecniche comunicazionali. Utile è l'intervento parallelo con i genitori.