Dizionario Giuridico    Dizionario Economico    Dizionario di Contabilità e Finanza    Dizionario del Condominio    Dizionario di Diritto Canonico ed Ecclesiastico    Dizionario dell'Unione Europea    Dizionario Storico-Giuridico Romano    Dizionario Storico del Diritto Italiano ed Europeo    Dizionario della Filosofia Politica    Dizionario di Scienze Psicologiche   
Caricamento immagini in corso...
loading
526/A Concorso Scuola dell’Infanzia e Primaria - Manuale completo<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 III, pag. 800 € 44,00</span> PK35 Maturità Scienze Umane<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2015 , pag. 224 € 9,00</span> W23 Storia del Cinema<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2009 , pag. 128 € 8,00</span> W53 Sociologia dell'organizzazione<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2010 , pag. 128 € 8,00</span> W42 Psicologia Clinica<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2013 II, pag. 128 € 9,00</span> W43 Psicologia Sociale<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2013 II, pag. 128 € 9,00</span>
Tabù
Tat
Tattile
Technostress/Tecnofobia
Temperamento
Tempo di reazione (TR)
Tensione
Territorialità
Test
Tic
Tipologia
Titchener, Edward Bradford
Tolman, Edward Chance
Tossicodipendenza
Training autogeno
Trance
Transazione
Transessualismo
Transfert
Transitivismo
Trasferenza
Trasformazione
Trasgressione
Travestitismo
Tremore
Tremore essenziale
Turner



A
B
C
D
E
F
G
N
O
P
Q
R
S
T
H
I
J
K
L
M
U
V
W
X
Y
Z
Consulta gratuitamente i nostri dizionari:
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Dizionario di Scienze Psicologiche
Transfert
Termine inglese che significa traslazione. Designa in generale la condizione emotiva che caratterizza la relazione del paziente nei confronti dell'analista e, in senso specifico, il trasferimento sulla persona dell'analista delle rappresentazioni inconsce proprie del paziente. Ciò avviene in analogia alle disposizioni affettive che il paziente provava verso le persone con cui era in stretto rapporto (intrafamiliare). Sentimenti di amore, di affetto, di stima (t. positivo), ma anche di odio, di paura, di umiliazione (t. negativo) vengono rivolti allo psicoterapeuta senza che egli stesso ne dia occasione. Questi interpreta tali movimenti affettivi come una transferenza di rapporti del passato. Il t., motore del processo terapeutico e dunque essenziale, può anche creare ostacoli alla terapia e, di regola, deve essere interpretato. Freud (1916-17) distinse le nevrosi di transfert da quelle narcisistiche (psicosi) affermando che solo le prime, in trattamento, portano al t. Per le seconde, proprio a causa della difficoltà nell'instaurazione del t., la psicoanalisi presenta dei limiti di efficacia terapeutica. Il t. dell'analista sul paziente è invece comunemente detto controtransfert.