Dizionario Giuridico    Dizionario Economico    Dizionario di Contabilità e Finanza    Dizionario del Condominio    Dizionario di Diritto Canonico ed Ecclesiastico    Dizionario dell'Unione Europea    Dizionario Storico-Giuridico Romano    Dizionario Storico del Diritto Italiano ed Europeo    Dizionario della Filosofia Politica    Dizionario di Scienze Psicologiche   
Caricamento immagini in corso...
loading
200 Elementi di Economia Politica<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2016 XI, pag. 256 € 10,00</span> PK14/1 Istituti Tecnici - Terzo anno Economia aziendale 1<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2016 II, pag. 192 € 8,00</span> PK14/2 Istituti Tecnici - Quarto anno Economia aziendale 2<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2016 III, pag. 192 € 8,00</span> PK18 Istituti Tecnici - Economia politica<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2016 III, pag. 192 € 8,00</span> IC2 TFA A45 (ex A017) Scienze Economico Aziendali - Teoria e Quiz<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2016 , pag. 752 € 30,00</span> IC1 TFA A46 (ex A019) Scienze Giuridiche ed Economiche - Teoria e Quiz<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2016 , pag. 816 € 32,00</span> 44/10 Manuale di Economia Politica<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2015 V, pag. 464 € 23,00</span>
A contante
A premio
A pronti
A termine
A/S ratio
ABI
Abramovitz, Moses
Abuso di posizione dominante
Acceleratore
Accertamento d'imposta
Accidentalità
Accisa
Acconto di imposta
Accordi internazionali per i prodotti di base
Accordi multifibre
Accordi Smithsoniani
Accordo del Plaza
Accordo interbancario
Accordo intereuropeo dei pagamenti
Accumulazione
Accumulazione originaria
Accuratezza
ACP
ACS
Activation research
Activity analysis
Addestramento professionale
Additività
Addizionale
Administration manager
ADR
Adverse selection
Advertising
AFTA
Agente di cambio
Agente rappresentativo
Agevolazioni tributarie
Aggancio, effetto
Aggio
Aggiotaggio
Aggiotaggio bancario
Aggiustamento graduale
Aggregati monetari
Aggregato
Agricoltura
Aid to trade
Aisle jumper
Albero delle decisioni
Alchian, Armen
Algebra degli eventi
Alienazione di beni patrimoniali
Aliquota di imposta
Alla pari
Allais, Maurice
Allineamento
Allo scoperto
Allocazione delle risorse
Am-lira
Ambiente
AME
American Depositary Receipts
American selling price
American Stock Exchange
AMEX
Ammortamento
Ammortamento dei prestiti
Ammortamento del debito pubblico
Ammortamento dell'imposta
Ammortizzatori sociali
Analisi costi-benefici
Analisi costi-efficacia
Analisi degli scostamenti
Analisi dei gruppi
Analisi dei residui
Analisi della covarianza
Analisi della varianza
Analisi delle attività
Analisi delle componenti principali
Analisi delle corrispondenze
Analisi discriminante
Analisi economica regionale
Analisi esplorative
Analisi fattoriale
Analisi input-output
Analisi multicriterio
Analisi multidimensionali dei dati
Analisi multivariata
Analisi sperimentali
Animal spirits
Annualità
Annuncio, effetto di
ANOVA
Anticipazione della banca centrale
Anticipazioni di tesoreria
Antiselezione
Antitrust
Antropometria
APEC
Apprezzamento
Approssimazione
AR
Arbitraggio
Arbitrato commerciale internazionale
Area del dollaro
Area del marco
Area dell'euro
Area della sterlina
Area depressa
Area di libero scambio
Area monetaria
Area valutaria ottimale
Argento
ARIMA, modelli
Arm's lenght principle
ARMA
Armonizzazione
Armonizzazione fiscale
Arrow, Kenneth Joseph
Artel
Ascissa
ASEAN
Asiadollari
Asian Free Trade Area
Asimmetria
Asimmetria della politica monetaria
Aspettative
Aspettative razionali
Assegno sociale
Assicurazione
Assioma
Assioma debole della massimizzazione del profitto
Assioma debole della minimizzazione dei costi
Assioma debole delle preferenze rivelate
Assioma di Kolmogorov
Assioma forte delle preferenze rivelate
Assiomatizzazione del calcolo delle probabilità
Association of Caribbean States
Associazione bancaria italiana
Associazione europea di libero scambio
Associazione internazionale per lo sviluppo
Assonime
Assorbimento
Asta competitiva
Asta libera o pura
Asta marginale
Asta olandese
AT the money
Atomicità
Attività all'estero
Attività ammesse al mutuo riconoscimento
Attività economica
Attività, analisi delle
Attività, tasso di
Atto unico europeo
Attributo
Attualizzazione
Auditing fiscale
Austriaca, scuola
Autarchia
Authority
Autoconsumo
Autocorrelazione
Autocorrelazione parziale
Autocovarianza
Autogestione
Automazione
Autorità di regolazione per i servizi di pubblica utilità
Autorità garante della concorrenza e del mercato
Autorità monetaria
Avanzo finanziario
Averch-Johnson, effetto di
Avversione al rischio
Azienda autonoma
Azienda cacciavite
Azienda di credito
Azienda speciale
Azionariato di Stato
Azionariato operaio
Azionariato popolare
Azione
Azione nascosta
Azionista
Azionista di controllo
Azionista di maggioranza
Azionista di riferimento




Se hai apprezzato il nostro dizionario online, puoi acquistare
582 Nuovo Dizionario Economico

A
B
C
D
E
F
G
N
O
P
Q
R
S
T
H
I
J
K
L
M
U
V
W
X
Y
Z
Consulta gratuitamente i nostri dizionari:
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Dizionario Economico
Antitrust [normativa]

In generale, ogni legislazione volta a tutelare la libera concorrenza (v.) attraverso la regolamentazione delle intese (v.) fra imprese e la formazione di monopoli (v.) non argomentabili con motivi di interesse sociale.
Tali interventi legislativi trovano la loro giustificazione teorica nella più efficiente allocazione delle risorse (v.) assicurata dai mercati di concorrenza perfetta (v.), ma altrettanto importanti possono essere le motivazioni di carattere politico e sociale (sostegno alla piccola industria o lotta alla concentrazione del potere economico)
Già alla fine del secolo scorso i paesi di più solida tradizione liberista hanno adottato legislazioni intese a definire limiti legali di dimensione delle imprese nell'intento di assicurare a potenziali nuovi imprenditori un facile accesso al mercato: uno dei primi esempi in materia è certamente la legislazione antitrust statunitense, databile dal 1890 con lo Sherman Act (v.), cui sono seguiti il Clayton Act nel 1914 ed il Celler- Kefauer Act nel 1950.
Attualmente le legislazioni dei diversi paesi tendono a separare nettamente il caso delle posizioni dominanti ottenute attraverso la crescita di una impresa da quelle raggiunte attraverso fusioni o scalate: nel primo caso è il mercato che orienta il sistema produttivo verso le grandi dimensioni (con le conseguenti economie di scala), nel secondo, è l'imprenditore che punta a spazzar via ogni forma di concorrenza.
Si sta dunque abbandonando la filosofia spacca gruppi tipica della legislazione americana (poichè i danni sono maggiori dei vantaggi) e si cerca solo di tutelare la concorrenza su tutti i mercati e di difendere il contraente più debole.
Questa filosofia è stata adottata anche nella legislazione della Comunità Europea (v. CE), il Trattato Istitutivo, infatti, comprende fra i propri principi (art. 3) «la creazione di un regime inteso a garantire che la concorrenza non sia falsata nel mercato comune».
I principi fondamentali della disciplina della concorrenza, posti dal Trattato di Roma, possono così sintetizzarsi:
— divieto di intese pregiudizievoli al commercio tra gli Stati membri e restrittive della concorrenza all'interno del mercato comune (art. 81);
— divieto, alle imprese che hanno una posizione dominante nel mercato comune, di farne un esercizio abusivo (v. Abuso di posizione dominante);
— disciplina delle relazioni finanziarie tra i poteri pubblici e le imprese pubbliche, nonché le imprese alle quali gli Stati affidano la gestione di servizi nell'interesse generale (art. 86);
— regolamentazione degli interventi degli Stati membri nell'economia, per impedire che gli aiuti economici alle imprese generino limitazioni e modifiche al libero esplicarsi della concorrenza (artt. 87-89; 92-94).
Per la legislazione comunitaria si ha concentrazione quando due o più imprese si fondono o quando una o più persone, già controllanti almeno un'impresa, acquisiscono direttamente o indirettamente il controllo dell'insieme o di parti di imprese. Queste operazioni hanno rilevanza comunitaria quando in una fusione o partecipazione è interessata un'azienda con un fatturato totale superiore ai 5 miliardi di euro (v.) o quando almeno due delle imprese partecipanti all'operazione realizzano nella Comunità un fatturato individuale superiore a 250 milioni di euro.
Fino all'ottobre 1990, l'Italia era l'unico paese industrializzato a non avere ancora una normativa antitrust. La lacuna è stata colmata dalla legge n. 287 del 10-10-l990 che, sul modello della Federal Trade Commission americana, ha istituito un'Autorità garante della concorrenza e del mercato (v.), con il compito di vigilare sul rispetto della normativa antitrust, con ampi poteri di istruttoria e decisionali per il mantenimento ed il ripristino di condizioni di concorrenza effettiva.