Dizionario Giuridico    Dizionario Economico    Dizionario di Contabilità e Finanza    Dizionario del Condominio    Dizionario di Diritto Canonico ed Ecclesiastico    Dizionario dell'Unione Europea    Dizionario Storico-Giuridico Romano    Dizionario Storico del Diritto Italiano ed Europeo    Dizionario della Filosofia Politica    Dizionario di Scienze Psicologiche   
Caricamento immagini in corso...
loading
339 Concorso 200 Laureati Carriera Prefettizia - Manuale per la prova preselettiva e scritta<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 , pag. 928 € 40,00</span> 207/1 Elementi di Diritto dell'Unione europea<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 X, pag. 208 € 12,00</span> 54A/13 I Quaderni del praticante Avvocato - Diritto Internazionale Privato e Processuale<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 X, pag. 192 € 16,00</span> 47/6 Le Politiche dell'Unione europea<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 XI, pag. 272 € 18,00</span> 47 Manuale di Diritto dell'Unione europea<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 XXVI, pag. 512 € 30,00</span> 45/1 Compendio di Diritto Internazionale Privato e Processuale<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 XX, pag. 288 € 20,00</span> 47/4 Compendio di Diritto dell'Unione europea<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 XIX, pag. 368 € 22,00</span>
Obiettivi comunitari
Obnova
Occupazione
OCM
OCSE
Odysseus
OECE
OEDT
Office pour la Lutte Anti Fraudes
Oisin
OLAF
Ombudsman europeo
OMC
ONG
ONP
ONU
Open Network Provision
Operazioni di mercato aperto
Opting out
Ora legale
Ordine pubblico
Organizzazione Comune di Mercato
Organizzazione delle Nazioni Unite
Organizzazione Europea per la Cooperazione Economica
Organizzazione internazionale
Organizzazione Mondiale del Commercio
Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico
Organizzazione per la Sicurezza e la Cooperazione in Europa
Organizzazione sovranazionale
Organizzazioni Non Governative
Orientamenti in materia di occupazione
Ortelius
OSCE
Osservatorio delle politiche volte a combattere l’esclusione sociale
Osservatorio delle pensioni complementari
Osservatorio europeo dei fenomeni razzisti e xenofobi
Osservatorio Europeo delle Droghe e delle Tossicodipendenze
Osservatorio europeo delle politiche familiari nazionali
Osservatorio europeo delle relazioni industriali
Osservatorio europeo dell’audiovisivo
Osservatorio europeo dell’occupazione
Osservatorio europeo per le piccole e medie imprese
Osservatorio europeo sull’invecchiamento e sulle persone anziane
Osservazione
Ostacoli tecnici agli scambi
Ouverture
Overbooking




Se hai apprezzato il nostro dizionario online, puoi acquistare
LX47 Lexicon di Diritto dell'Unione Europea

A
B
C
D
E
F
G
N
O
P
Q
R
S
T
H
I
J
K
L
M
U
V
W
X
Y
Z
Consulta gratuitamente i nostri dizionari:
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Dizionario dell\'Unione Europea
Ordine pubblico [Eccezione dell’] artt. 30, 39, 46 Trattato CE

Eccezione che consente di derogare ad alcune disposizioni del trattato per motivi di tutela dell’ordinata convivenza e di difesa dell’equilibrio della collettività sociale.
Gli articoli relativi alla libera circolazione delle merci (v.), alla libera circolazione delle persone (v.), al diritto di stabilimento (v.) e alla libera prestazione di servizi (v.) prevedono infatti l’adozione di misure restrittive da parte degli Stati membri, giustificate da motivi di ordine pubblico, di pubblica sicurezza e di sanità pubblica.
Tuttavia la Corte di Giustizia ha più volte ribadito che le disposizioni in questione devono essere interpretate restrittivamente, precisando che gli effetti delle misure nazionali debbano essere comunque proporzionati agli interessi che intendono tutelare.
Nella scelta delle misure necessarie per tutelare l’ordine pubblico, gli Stati membri non godono inoltre di un potere illimitato, poiché tale scelta è soggetta al giudizio della Corte e al controllo delle istituzioni.
In materia di libera circolazione delle merci, l’art. 30 esclude la possibilità per gli Stati membri di porre restrizioni qualora esse costituiscano un mezzo di discriminazione arbitraria o una restrizione dissimulata al commercio con gli Stati membri.
La Corte ha inoltre precisato che la misura restrittiva, oltre ad essere finalizzata a tutelare gli interessi menzionati dal trattato, debba risultare necessaria a tale scopo. Affinché una misura possa considerarsi necessaria, occorre che a livello comunitario non siano state adottate misure sufficienti a tutelare i medesimi interessi (sentenze 5 aprile 1979, Ratti, e 30 novembre 1983, Van Bennekom), basandosi sul comportamento dell’individuo e non sull’esistenza di condanne penali precedenti, né sulla scadenza del documento d’identità che ha permesso l’ingresso nel paese ospitante ed il rilascio del permesso di soggiorno (v.).
Per ciò che concerne la libera circolazione dei lavoratori, la Corte ha affermato che la clausola dell’ordine pubblico può essere invocata soltanto nel caso in cui gli interessi fondamentali della collettività risultino gravemente minacciati (sentenza 27 ottobre 1977 Bouchereau), basandosi sul comportamento dell’individuo e non sull’esistenza di condanne penali precedenti, né sulla scadenza del documento d’identità che ha permesso l’ingresso nel paese ospitante ed il rilascio del permesso di soggiorno (v.).
Il comportamento di uno straniero non può inoltre costituire una grave minaccia per l’ordine pubblico, quando lo stesso comportamento non darebbe luogo a misure repressive se tenuto da un cittadino dello Stato in questione (sentenza 18 maggio 1982, Adoui).