Dizionario Giuridico    Dizionario Economico    Dizionario di Contabilità e Finanza    Dizionario del Condominio    Dizionario di Diritto Canonico ed Ecclesiastico    Dizionario dell'Unione Europea    Dizionario Storico-Giuridico Romano    Dizionario Storico del Diritto Italiano ed Europeo    Dizionario della Filosofia Politica    Dizionario di Scienze Psicologiche   
Caricamento immagini in corso...
loading
62 Manuale del Consulente del Lavoro <br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2020 XV, pag. 1536 € 60,00</span> 14/2 Compendio di Diritto Tributario<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2020 XXVIII, pag. 416 € 22,00</span> 519 Codice Tributario<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2020 XXIII, pag. 2272 € 72,00</span> 519/1 Codice Tributario (Editio minor)<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2020 XXI, pag. 1056 € 18,00</span> 14 Manuale di Diritto Tributario<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 XXXIII, pag. 688 € 40,00</span> 61 Prima e Seconda Prova Scritta per Commercialista ed Esperto Contabile<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 XIX, pag. 752 € 59,00</span>
D.I.A. [Dichiarazione di inizio attività]
D.I.A. [Direzione investigativa antimafia]
D.N.A.
D.O.C.
D.O.P.
Danneggiamento
Danneggiato dal reato
Danno
Danno temuto
Dante causa
Datio in solutum
Dato personale
Datore di lavoro
Dazi doganali
Dazione in pagamento
De cuius
Debito
Debitore
Decadenza
Decartolizzazione
Decentramento amministrativo
Decisione
Decreto
Deduzioni
Deferimento del giuramento
Delazione
Delegazione
Delegificazione
Delibere assembleari
Delinquente abituale
Delinquente per tendenza
Delinquente professionale
Delitto
Demanio
Demansionamento
Democrazia
Denominazione
Denuncia
Depenalizzazione
Deposito
Deputati
Deregulation
Derelizione
Destinazione del padre di famiglia
Desuetudine
Detenuto
Detenzione
Detrazione d’imposta
Devastazione, saccheggio o strage
Devolution
Devoluzione
Diaria
Dibattimento
Dicastero
Dichiarazione
Dichiarazione universale dei diritti dell’uomo
Dies a quo
Dies ad quem
Difensore
Difesa
Difetto di giurisdizione
Diffamazione
Diffida ad adempiere
Dilazione del pagamento
Diligenza
Dimissioni
Dimora
Dipartimenti
Dipendente
Dipendenti pubblici
Dipendenza
Diplomazia
Direttiva
Direttore generale (o city manager)
Direttori generali
Direzione
Direzioni regionali e provinciali del lavoro
Dirigenti
Diritti
Diritto
Discendente
Disconoscimento della paternità
Disconoscimento di scrittura privata
Discovery
Discrezionalità
Discussione
Disdetta
Disegno di legge
Disegno ornamentale
Diseredazione
Disoccupazione
Dispacci
Dispensa dalla collazione
Dispensa dall’imputazione
Disponibile
Dispositivo
Disposizioni
Dissenso politico
Dissociato
Distanze
Distretto giudiziario
Distribuzione
Distruzione e deturpamento di bellezze naturali
Ditta
Diuturnitas
Dividendo
Divieto di espatrio
Divieto di nozze
Divieto di soggiorno
Divieto e obbligo di dimora
Divisione
Divorzio
Documento
Dogana
Dolo
Domanda accessoria
Domanda giudiziale
Domanda riconvenzionale
Domande suggestive
Domicilio
Donazione
Donna
Dont
Doppia imposizione
Doppio binario
Doppio grado di giurisdizione
Dotazione organica
Dottrina
Dovere
Dow Jones
Drenaggio fiscale
Duty free shop


Tutte le voci sono tratte dal Nuovo Dizionario Giuridico

A
B
C
D
E
F
G
N
O
P
Q
R
S
T
H
I
J
K
L
M
U
V
W
X
Y
Z
Consulta gratuitamente i nostri dizionari:
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Dizionario Giuridico
I.V.A. [imposta sul valore aggiunto] (d. trib.)
Principale imposta indiretta dell'ordinamento tributario italiano, introdotta allo scopo di armonizzare il nostro sistema fiscale con quello della Comunità Europea.
È un'imposta che colpisce, attraverso un sistema di detrazioni imposta da imposta, solo la parte di incremento di valore che il bene subisce nelle singole fasi di produzione e distribuzione, fino ad incidere totalmente sul consumatore finale, che corrisponderà l'intero tributo.
L'(—) colpisce:
— le cessioni di beni e le prestazioni di servizi effettuate nell'esercizio di imprese, arti e professioni;
— le importazioni da chiunque effettuate;
— gli acquisti intracomunitari di beni.
Secondo la legge, costituiscono cessioni di beni gli atti a titolo oneroso che comportano il trasferimento della proprietà ovvero la costituzione o il trasferimento di diritti reali di godimento.
Vengono, invece, ritenute prestazioni di servizi quelle attività, svolte contro corrispettivo, dipendenti da contratti d'opera, appalto, mandato, trasporto, spedizione, agenzia, mediazione, deposito e, in genere, da obbligazioni di fare, non fare, permettere, qualunque ne sia la fonte.
Per importazioni deve intendersi soltanto l'introduzione da parte degli Stati membri della Unione Europea di beni provenienti da paesi terzi.
Si considerano, infine, acquisti intracomunitari ai sensi dell'art. 38, D.L. 331/1993, le acquisizioni a titolo oneroso effettuate nell'esercizio di imprese, arti o professioni di beni spediti o trasportati nel territorio dello Stato membro della Comunità, dal cedente, ivi soggetto passivo d'imposta, dell'acquirente o da terzi per loro conto.
Dunque artisti, professionisti, imprenditori, imprenditori extra comunitari e coloro che effettuano acquisti intracomunitari costituiscono i soggetti passivi d'imposta (percossi), ma in realtà il tributo viene a gravare sui consumatori finali (incisi).
L'(—) è un'imposta:
— neutrale, perché non colpisce l'intero bene in ogni suo trasferimento, ma incide solo sul valore aggiunto;
— trasparente, perché in ogni momento, o meglio in ogni fase del ciclo produttivo, è facilmente detraibile l'imposta gravante sul bene;
— istantanea, in quanto l'occasione del prelievo è data da ogni singolo scambio di beni o servizi;
— a pagamento frazionato, in quanto ciascun soggetto, attraverso il sistema di detrazione, dovrà corrispondere il tributo solo per il valore che ha aggiunto al bene;
— applicata sulla cifra di affari complessivamente realizzata in un dato periodo di tempo. Infatti, ai fini della riscossione l'erario introita il tributo solo periodicamente, quando il contribuente è tenuto ad effettuare il rapporto tra l'imposta pagata per gli acquisti effettuati con quella incassata per le vendite;
 gravante sul consumatore finale.
La base imponibile è costituita dall'ammontare complessivo dei corrispettivi dovuti al cedente, comprese spese e oneri accessori.
Le aliquote attualmente in vigore sono tre: 4% (aliquota minima), 10% (aliquota ridotta), 20% (aliquota normale).
Ogni anno il contribuente deve presentare la dichiarazione relativa all'imposta dovuta per l'anno precedente. Tale obbligo viene ormai assolto dalla maggiore parte dei contribuenti attraverso la presentazione della dichiarazione unificata.
È appena il caso di ricordare, tuttavia, che per alcune categorie di contribuenti permane l'obbligo di presentare la dichiarazione (—) in via autonoma.
I soggetti passivi sono, inoltre, tenuti ad effettuare le liquidazioni periodiche (mensili o trimestrali) del tributo e il versamento riepilogativo annuale.
Non tutte le attività esercitate da imprenditori, artisti e professionisti sono assoggettabili all'(—).
La normativa al riguardo prevede che alcune operazioni siano sottratte all'imposizione.
A tale proposito si distinguono:
— operazioni escluse propriamente dette, ovvero operazioni che non hanno alcuna rilevanza rispetto al campo di applicazione dell'imposta e sottratte perciò ad ogni adempimento;
— operazioni esenti, per le quali si richiede l'adempimento degli obblighi di fatturazione e registrazione nonché di quelli connessi alla dichiarazione annuale;
— operazioni non imponibili, tra cui cessioni di beni e prestazioni di servizi destinati all'esportazione.