Dizionario Giuridico    Dizionario Economico    Dizionario di Contabilità e Finanza    Dizionario del Condominio    Dizionario di Diritto Canonico ed Ecclesiastico    Dizionario dell'Unione Europea    Dizionario Storico-Giuridico Romano    Dizionario Storico del Diritto Italiano ed Europeo    Dizionario della Filosofia Politica    Dizionario di Scienze Psicologiche   
Caricamento immagini in corso...
loading
47/4 Compendio di Diritto dell'Unione europea<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2020 XX, pag. 368 € 22,00</span> 45/1 Compendio di Diritto Internazionale Privato e Processuale<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2020 XXI, pag. 288 € 20,00</span> 516/1 Codice breve dell'Unione Europea (Editio minor)<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2020 XI, pag. 2208 € 26,00</span> 46/8 Compendio di Diritto Internazionale<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2020 VII, pag. 320 € 19,00</span> 516 Codice del Diritto Internazionale<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2020 XI, pag. 992 € 34,00</span> 339 Concorso 200 Laureati Carriera Prefettizia - Manuale per la prova preselettiva e scritta<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 , pag. 928 € 40,00</span> 207/1 Elementi di Diritto dell'Unione europea<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 X, pag. 208 € 12,00</span>
Obiettivi comunitari
Obnova
Occupazione
OCM
OCSE
Odysseus
OECE
OEDT
Office pour la Lutte Anti Fraudes
Oisin
OLAF
Ombudsman europeo
OMC
ONG
ONP
ONU
Open Network Provision
Operazioni di mercato aperto
Opting out
Ora legale
Ordine pubblico
Organizzazione Comune di Mercato
Organizzazione delle Nazioni Unite
Organizzazione Europea per la Cooperazione Economica
Organizzazione internazionale
Organizzazione Mondiale del Commercio
Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico
Organizzazione per la Sicurezza e la Cooperazione in Europa
Organizzazione sovranazionale
Organizzazioni Non Governative
Orientamenti in materia di occupazione
Ortelius
OSCE
Osservatorio delle politiche volte a combattere l’esclusione sociale
Osservatorio delle pensioni complementari
Osservatorio europeo dei fenomeni razzisti e xenofobi
Osservatorio Europeo delle Droghe e delle Tossicodipendenze
Osservatorio europeo delle politiche familiari nazionali
Osservatorio europeo delle relazioni industriali
Osservatorio europeo dell’audiovisivo
Osservatorio europeo dell’occupazione
Osservatorio europeo per le piccole e medie imprese
Osservatorio europeo sull’invecchiamento e sulle persone anziane
Osservazione
Ostacoli tecnici agli scambi
Ouverture
Overbooking




Se hai apprezzato il nostro dizionario online, puoi acquistare
LX47 Lexicon di Diritto dell'Unione Europea

A
B
C
D
E
F
G
N
O
P
Q
R
S
T
H
I
J
K
L
M
U
V
W
X
Y
Z
Consulta gratuitamente i nostri dizionari:
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Dizionario dell\'Unione Europea
Organizzazione sovranazionale

Le organizzazioni sovranazionali sono unioni di Stati fornite di organi legittimati ad emanare provvedimenti di carattere generale, nonché provvedimenti di carattere individuale (ordini e sanzioni) che non hanno necessità di essere recepiti dai singoli Stati partecipanti, ma che entrano a far parte direttamente nell’ordinamento nazionale dei vari Stati.
All’aggettivo sovranazionale può essere attribuita una duplice valenza, in quanto esso indica certamente la presenza di un ordinamento sovraordinato rispetto a quello nazionale, ma può anche essere letto nel senso che, nell’organizzazione in parola, sia in atto un’evoluzione verso un ordinamento di tipo federale.
L’esempio più evidente di organizzazione di tale tipo si riscontra nelle Comunità europee il cui processo d’integrazione presuppone l’impiego del modello sovranazionale proprio in contrapposizione alla normale cooperazione internazionale (v. Organizzazione internazionale).
Rispetto alle organizzazioni di semplice cooperazione, queste organizzazioni presentano alcune particolarità; infatti, perché si realizzi il processo di integrazione, occorre che gli Stati membri limitino in qualche modo la propria sovranità, attribuendo alle istituzioni dell’organizzazione il potere di prendere decisioni vincolanti per tutti gli Stati, riconoscendo come già si è accennato diretta applicabilità al diritto emanante dall’organizzazione e conferendo completa autonomia dai governi nazionali ad alcuni organi decisionali. Proprio per questa autolimitazione della propria sovranità, le singole carte costituzionali hanno spesso previsto norme tese ad individuare gli scopi e le modaltà di azione delle organizzazioni internazionali cui gli Stati possono trasferire poteri e funzioni.
In ambito comunitario il modello internazionale e quello sovranazionale coesistono. Il complesso assetto istituzionale creato con il Trattato di Maastricht (v.), fondato sui cd. tre pilastri (v. Pilastri dell’Unione europea), prevede infatti due diverse tipologie di collaborazione:
— quella realizzata nell’ambito delle tre Comunità esistenti prima del Trattato di Maastricht, che esplicitamente richiama un modello di integrazione sovranazionale;
— quella realizzata nell’ambito della PESC (v.) e della CGAI (v.) alle quali si applica il classico metodo della cooperazione intergovernativa (v.) tra gli Stati; non a caso per questi settori lo strumento maggiormente vincolante è rappresentato dalle Convenzioni.