Dizionario Giuridico    Dizionario Economico    Dizionario di Contabilità e Finanza    Dizionario del Condominio    Dizionario di Diritto Canonico ed Ecclesiastico    Dizionario dell'Unione Europea    Dizionario Storico-Giuridico Romano    Dizionario Storico del Diritto Italiano ed Europeo    Dizionario della Filosofia Politica    Dizionario di Scienze Psicologiche   
Caricamento immagini in corso...
loading
17/4 Compendio di Storia del Diritto Romano<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2020 V, pag. 288 € 15,00</span> 21/2 Compendio di Isitituzioni di Diritto Romano<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2020 VI, pag. 256 € 18,00</span> 21/3 Schemi & Schede di Istituzioni di Diritto Romano<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2018 III, pag. 160 € 10,00</span> 583 Dizionario Giuridico Romano<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2017 VI, pag. 560 € 15,00</span> 21 Il nuovo Manuale di Istituzioni di Diritto Romano<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2016 VII, pag. 528 € 22,00</span> 17 Il nuovo Manuale di Storia del Diritto Romano (Diritto pubblico romano)<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2016 V, pag. 272 € 20,00</span> IP9 Ipercompendio Istituzioni di Diritto Romano<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2016 III, pag. 240 € 10,00</span> W18 Storia del Diritto Medioevale e Moderno<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2013 II, pag. 160 € 10,00</span>
Baglivo
Bailo
Baiulo
Baldo degli Ubaldi
Balìa
Balivo
Bandinelli Rolando
Bando
Barbazza Andrea
Bargello
Barrister
Bartolismo
Bartolo da Sassoferrato
Bartolomeo da Capua
Bassiano Giovanni
Bavari
Beccaria Cesare
Belagines
Belleperche (Pierre de)
Beneficio
Bentham Jeremy
Berinzone
Bill
Bill of Rights
Bindungs wirkung
Bizantino [diritto]
Bizantino [impero]
Bodin Jean
Bolla
Bolla d’oro
Bonaparte Giuseppe
Bonaparte Luigi
Bonaparte Napoleone
Bonghi Ruggiero
Bonifacio VIII
Borbone
Borghesia
Borgogna
Brachylogus iuris civilis
Bracton Henry
Breve
Breve pontificio (o apostolico)
Breviario Ipponense
Breviario liturgico
Breviarum Alarici
Britannica
Buccellario
Budé Guillaume
Bulgaro
Bundeskanzler
Bundesrat
Bundestag
Burcardo
Burgundi (o Borgognoni)



A
B
C
D
E
F
G
N
O
P
Q
R
S
T
H
I
J
K
L
M
U
V
W
X
Y
Z
Consulta gratuitamente i nostri dizionari:
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Dizionario Storico del Diritto Italiano ed Europeo
Beneficio

Istituto altomedievale in cui la storiografia individua le origini più immediate e dirette del feudo [vedi] ed avente caratteristiche affini a fonti romane, canoniche e barbariche, quali la precaria [vedi], la commenda [vedi] e le elargizioni di terre fatte ai fedeli dai capi longobardi e franchi.
Il (—) consisteva nella concessione di un fondo regio o di proprietà ecclesiastica, subordinata all’obbligo per il concessionario (beneficiato) di prestare determinati servigi a favore del concedente. Esso ebbe origine dai tempi di Carlo Martello (morto nel 741) ed inizialmente poteva essere revocato in qualsiasi momento, era inalienabile e si estingueva alla morte del concedente o del concessionario. In seguito, a partire dal IX secolo, divenne perpetuo, alienabile ed ereditario.
Nell’età di Carlo Magno [vedi] la concessione (—) fatta dal re ai privati comportava l’instaurazione di un rapporto di fedeltà personale [vedi vassallaggio] tra il concedente ed il concessionario del (—) che diede origine al feudo.
Fu nel diritto comune [vedi] che il (—) cominciò ad essere indicato come sinonimo di feudo e venne configurato come diritto di godimento su cosa altrui.
Il (—), in quanto costituito su terre fiscali e della Chiesa, probabilmente era caratterizzato dallo stato giuridico dell’immunità [vedi].
Nel diritto canonico il (—) è un patrimonio avente personalità giuridica, con annesso ufficio di culto, formalmente eretto e riconosciuto come tale dalla competente autorità ecclesiastica, al fine di assicurare il sostentamento del titolare dell’ufficio. L’uso del (—) ecclesiastico ebbe inizio nell’ VIII secolo. I curati ed i vicari cominciarono ad avere rendite fisse e a riscuotere le decime.
Inizialmente gli ecclesiastici possedettero un solo (—) ciascuno; in seguito, avvenne che innumerevoli prelati possedettero più vescovadi e arcivescovadi.
I benefici religiosi si distinguevano in curati e non curati (a seconda che implicassero o meno la cura delle anime) ed in residenziali e non residenziali (a seconda che imponessero o meno al titolare l’obbligo di risiedere nel luogo ove i beni si trovavano).