Dizionario Giuridico    Dizionario Economico    Dizionario di Contabilità e Finanza    Dizionario del Condominio    Dizionario di Diritto Canonico ed Ecclesiastico    Dizionario dell'Unione Europea    Dizionario Storico-Giuridico Romano    Dizionario Storico del Diritto Italiano ed Europeo    Dizionario della Filosofia Politica    Dizionario di Scienze Psicologiche   
Caricamento immagini in corso...
loading
62 Manuale del Consulente del Lavoro <br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 XIV, pag. 1536 € 60,00</span> IP2 Ipercompendio Diritto Pubblico e Costituzionale<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 IX, pag. 256 € 15,00</span> 506/2 Codice Amministrativo (Editio minor)<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 XIV, pag. 1632 € 19,00</span> 11/2 Compendio di Diritto Pubblico<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2019 XVII, pag. 368 € 18,00</span> 2/3 Schemi & Schede di Diritto Pubblico e Costituzionale<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2018 VIII, pag. 224 € 13,00</span> 506/8B Codice dei Contratti Pubblici<br><SPAN STYLE='font-size:7pt;' >2017 IV, pag. 640 € 19,00</span>
Lacuna dell’ordinamento
Lago
Laicità dello Stato
Lastrico solare
Latitanza
Lavoratore
Lavoratrici
Lavori
Lavoro
Lavoro [processo del]
Leale collaborazione
Lealtà processuale
Lease-back
Leasing
Lega araba
Legalità
Legato
Legge
Leggi Bassanini
Leggi fascistissime
Leggina
Legislatore
Legislatura
Legislazione d’emergenza
Legitimatio ad causam
Legitimatio ad processum
Legittima
Legittimario
Legittimazione
Legittimazione del figlio naturale
Legittimità
Legittimo sospetto
Legnatico
Lenocinio
Leonino
Lesione
Lettera
Letteralità dei titoli di credito
Leva
Leveraged buy-out
Lex posterior dèrogat priori
Liberalità
Liberalizzazione dell’attività privata
Liberazione
Libertà
Libretto
Libri
Libro
Licenza
Licenziamento
Licitazione privata
Limiti e limitazioni del diritto di proprietà
Lingua
Liquidatori
Liquidazione
Liste di collocamento
Liste di mobilità
Liste elettorali
Listino di borsa
Lite temeraria
Litisconsorzio
Litispendenza
Locatio operàrum e locatio operis
Locazione
Lock out
Lodo
Luci e vedute
Lucro cessante
Luogo
Luogotenenza
Lupara bianca
Lutto vedovile


Tutte le voci sono tratte dal Nuovo Dizionario Giuridico

A
B
C
D
E
F
G
N
O
P
Q
R
S
T
H
I
J
K
L
M
U
V
W
X
Y
Z
Consulta gratuitamente i nostri dizionari:
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Dizionario Giuridico
Leggi fascistissime (d. pubbl.)
Con tale definizione si designa la legislazione italiana emanata dopo il discorso tenuto da Mussolini alla Camera il 3 gennaio 1925 con cui, in deroga all'art. 47 dello Statuto Albertino, egli assumeva da solo la responsabilità politica, morale e storica del Paese.
Abbandonata la politica della collaborazione con i non fascisti, il potere si accentra tutto nel regime ormai non più timoroso di esporsi sul piano formale. Tra le (—) ricordiamo:
— la L. 24-12-1925, n. 2263 sulle attribuzioni del Capo del Governo: esso era nominato e revocato dal re e responsabile solo verso questi dell'indirizzo generale politico del governo. I Ministri, nominati e revocati dal re su proposta del capo del governo, erano responsabili verso la corona e verso il capo del governo (art. 2). Il capo del governo dirigeva e coordinava il loro operato (art. 3), in base all'art. 6 compilava l'ordine del giorno del Parlamento; tale legge sancì la fine del confronto parlamentare;
— la L. 9-12-1928,n. 2693 sul Gran Consiglio del fascismo, successivamente integrata, apportò alcune modifiche alla legge del 1925. Il Consiglio avrebbe dovuto provvedere alla compilazione e all'aggiornamento di una lista di nominativi da presentare alla Corona per la nomina del capo del governo e dei ministri, per far traslare la designazione del Parlamento al partito fascista; il capo del governo, ad un tempo anche capo del partito, era responsabile solo nominalmente nei confronti del re, ma effettivamente nei confronti del partito;
— la legge sulla stampa con cui furono asserviti al regime gli organi principali della stampa italiana (La Stampa e Il Corriere della Sera passarono in mano al regime);
— la legge sulle associazioni con cui ne veniva soffocata la libera attività politica;
— la L. 13-1-1923 istitutiva della milizia volontaria per la sicurezza nazionale (le cui origini possono essere rintracciate nelle squadre d'azione del periodo pre-governativo);
— l'entrata in vigore, il 27 aprile 1927, della Carta del lavoro, documento fondamentale dello Stato corporativo, dove il lavoro venne considerato dovere sociale tutelato dallo Stato, divenuto monopolista del potere economico;
— la L. 5-2-1934 istitutiva delle corporazioni;
— la L. 19-1-1939, istitutiva della Camera dei Fasci e delle Corporazioni.